logo

 
dove vanno usati i terminali speciali?  
I "Terminali Speciali" si montano all’inizio ed alla fine della tratta di barriera in alternativa agli “elementi d’estremità” comunemente denominati “terminali semplici”. I “Terminali Speciali” hanno la specifica capacità di assicurare prestazioni di sicurezza in caso di urti frontali e laterali ed è discrezione del progettista avvalersi di questi elementi in sostituzione di quelli "semplici d'estremità" molto pericolosi a causa della facilità con cui si infilano nell'abitacolo in caso di urto frontale (vedi photogallery).

CLASSE P4


I terminali speciali di sicurezza sono dispositivi in grado di attenuare l'urto dei veicoli collidenti e sono studiati per non permettere l'intrusione delle barriere stradali urtate all'interno dell'abitacolo.
I terminali speciali non sono un elemento delle barriere, sono un accessorio poichè solitamente le barriere stradali di sicurezza sono collaudate prevedendo l’impiego di “elementi d’estremità” all’inizio ed alla fine della tratta, comunemente denominati “terminali semplici” per distinguerli da quelli “di sicurezza”, ossia quelli in grado di attenuare l’urto di veicoli collidenti. Gli “elementi d’estremità” non hanno alcuna specifica capacità nell’assicurare prestazioni di sicurezza in caso di urti frontali e laterali, bensì garantiscono la tenuta del sistema anche nel caso più pessimistico, ossia nel caso che l’urto avvenga nei primi 30 – 40 metri di barriera, subito a monte o a valle del punto di inizio e fine tratta.
I suddetti elementi servono quindi solamente a dare comunque la necessaria continuità e rigidezza alla barriera, in modo da riproporre lungo tutto l’intervento le medesime condizioni di funzionamento. E’ discrezione del progettista avvalersi di questi elementi molto pericolosi se urtati frontalmnte oppure di altri tipi di terminali speciali di sicurezza quali l'EURO ET CLASSE P4 che si colloca al TOP della categoria per CLASSE e PERFORMANCE